Mostra

In occasione dell'8 marzo l'Istituto storico, in collaborazione con il comune di Cuneo e la biblioteca civica di Cuneo, allestirà una mostra dal titolo Donne italiane, meditate... L'immagine femminile nei manifesti dal fascismo agli anni Sessanta del Novecento. Foto

Nel corso dell'inaugurazione verrà presentato il libro di Maria Perosino, Io viaggio da sola.

Sabato 8 marzo 2014- ore 18- Sala CDT (Largo Barale 11- Cuneo) Continua

 

 


 

Giorno del Ricordo 2014

In occasione del Giorno del Ricordo 2014 l'Istituto storico della Resistenza ha allestito una mostra intitolata Il confine più lungo. Affermazione e crisi dell'italianità. Continua

L'inaugurazione, presieduta dal prof. Guido Franzinetti, è stata seguita da un folto numero di studenti dell' Istituto Tecnico- Commerciale Bonelli e del Liceo Scientifico Peano. Hanno partecipato all'evento anche il consigliere provinciale Riccardo Cravero e i rappresentanti dell'Arma dei Carabinieri, della Finanzia e della Polizia di Stato. Immagine 1 Immagine 2

 


 

Giorno della Memoria 2014

 

In occasione della Giornata della memoria 2014 l’Istituto Storico della Resistenza, l’Aned e le Acli hanno allestito nei locali del CDT di Cuneo in Largo Barale 11 la mostra “Immagini dal silenzio” realizzata da Comune di Carpi, Fondazione ex campo di Fossoli e Istituto storico di Modena con la consulenza scientifica di Alberto Cavaglion.

La mostra racconta attraverso 30 pannelli didattico-documentari la vicenda di un’altra mostra, allestita per la prima volta nel 1955 in alcune città italiane, tra cui Cuneo, che ne acquisì una copia depositata attualmente nell’archivio dell’Istituto Storico ed esposta anch’essa nella sala del CDT. 
La mostra, a ingresso gratuito, è visitabile fino al 2 febbraio nell’orario di apertura dell’Istituto Storico. Info allo 0171.444830

 

E' disponibile la locandina delle iniziative per il Giorno della Memoria in provincia di Cuneo. Continua

 


 

Scrittori in città

In occasione di Scrittori in città, l'Istituto storico segnala la seguente mostra: Viaggio in Italia dal Grand Tour 1974-2013 di Zoltan Nagy alle fotografie degli atelier italiani del XIX secolo. All'inaugurazione interverranno Daniela Giordi e Zoltan Nagy. Continua

Martedì 12 novembre 2013- ore 18- Palazzo Samone (via Amedeo Rossi 4- Cuneo)

 


 

Progetto di storia contemporanea

Il Consiglio regionale del Piemonte attraverso il Comitato Resistenza e Costituzione e in collaborazione con le Province ha indetto il Progetto di Storia contemporanea riservato alle scuole secondarie di secondo grado.

Gli elaborati devono essere consegnati entro il 14 febbraio 2014. Successivamente, presso ogni Provincia si istituisce una Commissione di valutazione e viene quindi stilata una graduatoria (entro marzo 2014). I vincitori partecipano ad un viaggio di studio con meta alcuni significativi luoghi della memoria in Italia o in Europa. Continua

Per maggiori informazioni contattare il prof. Gigi Garelli, responsabile della didattica dell'Istituto storico: tel. 0171444841; email: didattica@istitutoresistenzacuneo.it

 

 


 

Convegno

L'Istituto storico della Resistenza di Cuneo organizza un convegno per commemorare il 120° anniversario dei tragici eventi di Aigues Mortes che nell'agosto del 1893 costarono la vita ad alcuni lavoratori italiani.

Interverranno Gérard Noriel, dell'Università di Parigi, Enzo Barnabà, autore del libro "Morte agli italiani!", Livio Berardo, Presidente dell'Istituto storico della Resistenza di Cuneo e il Sindaco di Aigues Mortes, Cédric Bonato. Continua

Venerdì 8 novembre- ore 15- Sala CDT (Largo Barale 11)- Cuneo

 


 

Didattica 2013/2014

E' disponibile il programma didattico per l'anno scolastico 2013/2014. Continua

 

 

 


 

 

   Rassegna cinematografica

In collaborazione con il Comune di Cuneo, l'Istituto storico della Resistenza ha organizzato una rassegna cinematografica di tre serate sulla seconda guerra mondiale:

Martedì 8 ottobre- La croce di ferro (USA, 1977) di S. Peckinpah

Martedì 15 ottobre- Non è più tempo per noi (USA, 1970) di R. Aldrich

Martedì 22 ottobre- La ballata di un soldato (URSS, 1959) di G. Ciukhrai

Le proiezioni si tengono presso il Museo Casa Galimberti (p.zza Galimberti 6, Cuneo) con ingresso alle ore 20.30

 


 

 

     Incontro per docenti e studenti

A Settant'anni da Cefalonia l'Istituto storico organizza un incontro per riflettere sugli eventi. Interverrà lo storico Giorgio Rochat, professore dell'Università di Torino. Si passerà poi alla presentazione del lavoro multimediale svolto dall'ITIS Vallauri di Fossano. L'incontro terminerà con la presentazione delle attività didattiche che l'Istituto ha in programma per l'anno 2013/2014.

Venerdì 11 ottobre 2013- ore 15- Salone del CDT- Largo Barale 11- Cuneo Continua

 

 


 

    

  

Marcia della Memoria e Presentazione "Oltre il nome"

Per ricordare gli ebrei fuggiti dal sud della Francia in seguito all'8 settembre 1943, al ritorno dalla tradizionale Marcia "Attaverso la Memoria",  l'Istituto storico ha organizzato la presentazione dei risultati della ricerca "Oltre il nome", finalizzata a ricostruire le storie, i volti, le voci, le immagini degli ebrei discesi in Valle Gesso, poi deportati dal Campo di Borgo San Dalmazzo.  Continua

Domenica 1 settembre- ore 17.30- Borgo San Dalmazzo- Auditorium Bertello

 

 


 

 26 luglio 1943- 26 luglio 2013: Settantesimo anniversario del discorso di Duccio Galimberti

A settant’anni di distanza si vuole ricordare il discorso pronunciato da Duccio Galimberti, un discorso di risonanza nazionale e premonitore sulle sorti dell’Italia in seguito all’armistizio dell’8 settembre successivo. «…La guerra continua…» - disse Duccio – affermando risolutamente la necessità di un pronto distacco dalla Germania e di una decisa azione armata contro i tedeschi rifiutando il compromesso monarchico: «Si, la guerra continua fino alla cacciata dell’ultimo tedesco, fino alla scomparsa delle ultime vestigia del regime fascista, fino alla vittoria del popolo italiano che si ribella contro la tirannia mussoliniana, ma non si accoda ad una oligarchia che cerca, buttando a mare Mussolini, di salvare se stessa a spese degli italiani».Un discorso preveggente, che molti ascoltatori in quella folla adunata sulla piazza non era pronta a capire e capì solo in seguito, con la guerra partigiana.

Alle ore 20.30 di venerdì  26 luglio la banda musicale “Duccio Galimberti”, partirà dal Monumento alla Resistenza, proseguirà in corso Dante e quindi in corso Nizza per giungere in piazza Galimberti, e nel suo percorso chiamerà i cuneesi a partecipare all’evento che qui si svolgerà a partire dalle ore 21.00.

La popolazione potrà assistere ad uno spettacolo in verticale che utilizzerà finestre e balconi, resi disponibili da privati cittadini, dallo studio Kuadra e dal Gruppo C.D.C., e tre palchi allestiti di fronte al terrazzo ove sono posizionate le sagome che ricordano proprio il discorso di Duccio del 26 luglio. Attori, musicisti, trampolieri, tecnici, in tutto più di 20 persone della compagnia teatrale “Assemblea Teatro” di Torino, con la direzione artistica di Enzo Sicco, metteranno in scena lo spettacolo “Teste calde”, e ricreeranno il contorno storico ed emozionale, attraverso diversi abbozzi che coralmente faranno rivivere le parole, i fatti e le tracce con le emozioni di quei giorni. Continua